Arci Fuzzy ospita la mostra di Matteo Pari dal 27 aprile al 9 maggio.
Sabato 27 vernissage dalle 19,00

Superbia, Avarizia, Lussuria, Invidia, Gola, Ira, Accidia – i famosi sette vizi capitali tornano in scena attraverso una rivisitazione fotografica in chiave concettuale.
Un gioco creativo tra colori, espressioni, forme ed elementi.

AUTO-BIO >>> Matteo Pari
Cantante, pittore, videomaker… e grande appassionato di fotografia. Ho appreso la bellezza di questa forma d’arte ammirando le produzioni di alcuni amici e da un paio di anni ho iniziato a sperimentare da autodidatta le tecniche primarie, per poi andare ad approfondirle nei dettagli con lo scopo di trovare uno stile personale e dare un’immagine concreta alla mia creatività. Questo mi ha permesso nel tempo di realizzare shooting fotografici per cantanti emergenti ed alcune mostre a livello locale. Ho  preso parte ad alcuni progetti insieme ad altri artisti mantovani, tra cui un workshop sul “self-portrait” a cura del fotografico americano Joe Oppedisano. Fotografare significa creare un connubio tra ciò che l’occhio cattura e quello che la mente vuole esprimere, dando un significato soggettivo e unico.