INTERVENTO RIMANDATO A TEMPI MIGLIORI

Settimo anno di Decoriamo Valletta, dalla prima edizione nel 2013, il progetto che interviene sugli spazi urbani del quartiere Valletta Valsecchi tramite nuovi medium artistici.

Quest’ anno si lavora sulle pareti della Palestra Boni, l’ingresso di via Luzio e la parete su via Volta;

La palestra è una struttura di proprietà del Comune e concessa in gestione alla Società Pallavolo mantova. Al suo interno convivono anche la società sportiva pugilato , il Cai, società di Basket ABC Virtus; si trova in mezzo alle due scuole del quartiere, mirabilmente rinnovate negli ultimi anni. 

Affaccia sul campino da Basket, uno spazio sottoutilizzato che ha grandi potenzialità come luogo di gioco e socializzazione, per il quartiere e gli abitanti dei condomini adiacenti in gestione ad Aster.  

 

Approfondimento

 Insieme alla società gestrice è stato svolto un percorso di mediazione per attivare in maniera partecipativa un processo di rilancio della palestra e di fruizione pubblica dello spazio del campino da Basket. Infatti questo è uno spazio esterno strategico per la socialità del quartiere, e per la importantissima funzione di collante che potrebbe avere per la sua posizione. Infatti su questo spazio si affacciano le Residenze ad affitto calmierato di Aster, popolate da molti bimbi, ragazzini e anziani, che non hanno uno spazio di socializzazione, e potrebbero usare questo teatro urbano per migliorare appunto le relazioni di buon vicinato.

La fruizione ad oggi è limitata dalla chiusura del cancelletto su via Volta, ma la sua apertura è stata concordata con il gestore, e speriamo si stia andando in questa direzione e che l’apertura sia resa attiva al più presto . Obiettivo perseguito da anni anche dal Comitato di quartiere. 

Appunto Arci Fuzzy si promuove per attivare alcune attività sociali che rilancino la fruizione dello spazio e il Restyling delle pareti murarie, per rendere visibile la funzione pubblica e la proposta di rilancio dell’uso dello spazio, e continuare a tenere alta l’attenzione sul tema mediando con i soggetti coinvolti.

Riteniamo che un intervento pittorico, preceduto da una fase di sopralluogo e di ricerca etnografica a cura del Collettivo, possa essere il segnale per rimarcare il processo di apertura e restituzione alla cittadinanza insieme al momento inaugurale proposto all’interno di questa progettazione e una serie di iniziative di animazione sociale.

L’intervento prevede assemblee pubbliche di condivisione della bozza dell’opera da realizzare, con la possibilità dei partecipanti di contribuire ad alcune decisioni e suggestioni e un’azione pittorica sulle pareti esterne della palestra, in armonia con i colori delle due scuole recentemente rinnovate;l’intervento sarà a cura di Collettivo Fx, un gruppo di artisti di Reggio Emilia, molto attenti alla ricerca etnografica e alla costruzione di elaborati legati alla storia degli spazi e dei residenti, con cui condividere il percorso creativo. 

Collettivo FX nasce nel 2010 nella profonda provincia di Reggio Emilia. Innamorati della terra, operano su tutte le sue superfici, senza porsi limiti se non quelli di preservare tutte quelle storie troppo importanti per passare sotto silenzio. Sono storie di strada su strada, di comunità per le comunità, narrate in modo mai banale; spaccati di bellezza rientranti a pieno titolo in quella sezione della Storia dell’arte chiamata Street Art. Numerose le singole opere e i progetti itineranti e di coinvolgimento sociale che negli anni hanno realizzato in Italia e nel mondo.

Website: www.collettivofx.org
Instagram – Facebook

Inoltre potrebbe essere prevista la messa a dimora di attrezzature per la fruizione dello spazio, come una tavola e delle panchine.

Arci Fuzzy è altresi partner del progetto ESCO, Esperienze di Condomini Solidali, che agisce in rete per migliorare le relazioni di vicinato nei condomini in gestione ad Aster di via Volta 7 9 11 13 15 (post di approfondimento)

Il progetto è finanziato dal Comune di Mantova

Le iniziative di intrattenimento sono realizzate nell’ambito del progetto ESCO Esperienze di Condomini Solidali e finanziate da Regione Lombardia